Le volpi attaccano i cani?



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Le volpi attaccano i cani? La risposta è si

di John S. Jameson

John S. Jameson è un corrispondente di notizie veterano e autore di "Wolves Eat Dogs", "Wolves of the Sea" e "Siberian Wolves". È il fondatore del Wolf Conservation Center nel Wiltshire, in Inghilterra, dove conduce ricerche a lungo termine sui lupi selvatici e insegna alla School of Life Sciences dell'Università di Lincoln.

In un editoriale sul Guardian di oggi, uno dei giornali più rispettati di Britn, gli editori prendono una posizione rara sul tema degli attacchi di cani. Chiedono la protezione dei cani, specialmente dei loro piccoli. Come sottolinea il Guardian, i cani dell'Inghilterra e del Galles sono gli unici cani a cui non è permesso portare la museruola e la legge li protegge dal pericolo di attaccare altri cani.

Il problema è che i proprietari di cani devono avere sempre la museruola ai loro cani e, naturalmente, i cani possono fare molto bene a farne a meno.

Ma, come sappiamo da molto tempo, uno dei modi migliori per evitare di essere sbranato da un lupo, un orso o qualsiasi altra cosa, è assicurarsi che il cane sia pesantemente al guinzaglio.

Ma se il tuo cane ha un gusto per il sapore della carne umana, dovrai fare attenzione a non perderlo di vista.

L'editoriale:

I proprietari di cani di Britn hanno la responsabilità di prendere ogni possibile precauzione per prevenire gli attacchi. Questo vale per i cani di proprietà di coloro che hanno la responsabilità di tenerli sotto controllo – come bambini e adulti affidati a chi si prende cura di loro e lo Stato – così come per quelli tenuti al guinzaglio.

In un mondo di crescente urbanizzazione, la necessità di più persone che vivono in campagna - e la minaccia per coloro che hanno i propri cani - non è mai stata così grande. Ma cosa è successo? Nell'ultimo mese due cani sono stati sbranati a morte da lupi o cani selvatici in due incidenti separati nelle aree rurali dell'Inghilterra e del Galles. Ognuna delle vittime era al guinzaglio, sia per l'incapacità del proprietario di gestire un cane sciolto, sia perché il cane era un animale domestico tenuto in un piccolo recinto o canile e non al guinzaglio.

Mentre applaudiamo al fatto che i due cani attaccati siano stati entrambi uccisi dai loro aggressori, è ancora troppo presto per dire con certezza che questa è una tendenza in crescita.

In ogni caso la responsabilità di tenere sotto controllo i cani è dei proprietari. Quando i cani attaccano, non è accettabile sostenere che i proprietari abbiano adottato tutte le misure ragionevoli per prevenirlo. Hanno il dovere di controllare in ogni momento il proprio cane nei luoghi pubblici. I cani che attaccano altri cani, o che entrano in contatto con altri animali selvatici, devono essere fucilati. Non è sempre stato così e il rischio di attacchi ai cani da parte di animali selvatici è aumentato negli ultimi 10 anni.

Ma la minaccia alla sicurezza umana dagli attacchi di lupi e cani è maggiore. Un recente studio della RSPCA ha dimostrato che il numero di attacchi agli esseri umani da parte dei cani è aumentato di oltre il 50% nell'ultimo decennio. Se in passato la maggior parte degli attacchi riguardava i bambini, ora sono sempre più frequenti gli adulti. E gli attacchi di cani ai bambini stanno diventando più frequenti, in linea con l'aumento del possesso di cani.

Non è possibile per il proprietario medio di un cane prendere tutte le precauzioni possibili. I proprietari dovrebbero ricordare che gli attacchi di animali selvatici possono verificarsi senza preavviso e senza alcun preavviso per i proprietari. E i cani che hanno ucciso cani o animali selvatici attaccheranno l'agn, indipendentemente dal tipo di guinzaglio o collare utilizzato.

La legge richiede che un cane sia al guinzaglio in pubblico, il che significa che le persone che camminano con bambini, anziani, disabili o che trasportano qualsiasi cosa come borse, pacchi o borse della spesa non dovrebbero avere i loro figli, anziani, disabili o altro altro portato per loro. Ma la responsabilità di farlo spetta al proprietario del cane.

Dobbiamo notare che negli ultimi anni il numero di attacchi di cani in Britn è sceso da una media di 1.000 a 600 all'anno. Questo nonostante l'aumento della crescita della popolazione e del possesso di cani.

Riteniamo inoltre che la stragrande maggioranza dei proprietari di cani sia sensibile, responsabile e preoccupata per il benessere dei propri animali. La strada da percorrere è lunga, ma speriamo che presto si rifletta nella legge.

Abbiamo lavorato con allevatori, veterinari ed esperti di cani per trovare modi di affrontare la minaccia rappresentata dai cani sul loro bestiame. Abbiamo in programma di presentare proposte al governo di coalizione che consentirebbero agli allevatori di uccidere i cani che causano danni significativi al loro bestiame. Abbiamo anche esaminato quale ulteriore aiuto dovrebbe essere dato agli allevatori per controllare i loro cani.

D'altra parte, siamo anche preoccupati per il gran numero di licaoni e lupi che si scatenano in diverse zone dell'Inghilterra e del Galles, così come per il gran numero di licaoni tenuti da proprietari privati. Temiamo che ci sarà un aumento degli attacchi di cani ai cani, così come degli attacchi alle persone da parte dei cani se i proprietari non sono a conoscenza del problema. Ci auguriamo che le nostre recenti proposte al governo di coalizione, che includono un aumento dei finanziamenti per affrontare la questione, vengano accolte.

La linea di fondo è che gli attacchi di cani rappresentano un pericolo per le persone e crediamo che la legge debba cambiare. Ma i proprietari dei cani stessi hanno la responsabilità di tenere sotto controllo i loro cani. Abbiamo lavorato duramente per persuadere il governo di coalizione ad agire in merito.

Ma, prima di questo, proviamo a mettere questo in prospettiva.

In effetti, puoi contare sulla mano dello scrittore il numero di attacchi di cani alle persone da parte dei cani. Ma, in effetti, ci sono una serie di attacchi di cani che accadono e che vengono segnalati. Alcuni, come quello riportato dall'editorialista del Guardian, non vengono segnalati perché non sono poi così importanti.

Ma altri sono grossi affari e fanno notizia.

Ad esempio, nell'ottobre 2009, un uomo ha camminato lungo una linea autostradale in


Guarda il video: Questo cane salva il pollaio da una volpe


Articolo Precedente

Collari per cani grandi in pelle

Articolo Successivo

Idronefrosi nei gatti